martedì 25 aprile 2017

Marmarole - Da Calalzo di Cadore al Rifugio Galassi e Cascata delle Pile

Zona: DOLOMITI DI CENTRO CADORE
Partenza: Calalzo bar alla Pineta (1044 mt) Parcheggio  https://goo.gl/maps/8ptrDFvBdQK2
Arrivo: Rifugio Galassi (2018 mt)
Dislivello: 1000 m
Difficoltà: E
Periodo consigliato: Da Primavera ad Autunno
Tempo di percorrenza (escluse soste): 5 h
Distanza da percorrere: 16.5 km
Cartina Tabacco: n° 16



La zona delle Marmarole è poco conosciuta e frequentata, conserva quindi intatto il fascino che ispirò grandi artisti come Tiziano (nativo di Pieve di Cadore) e Carducci. 
Il tratto da noi percorso ieri 23 aprile 2017 fa parte del Marmarole Runde, giro ad anello che parte da Auronzo di Cadore e si può spezzare in 3,4 o 5 giorni a seconda delle capacità fisiche individuali.
La nostra escursione parte dal bar ristorante Alla Pineta:


Subito a sinistra del bar troviamo i cartelli che ci indirizzano verso i rifugi Chiggiato e Galassi:


Il primo tratto di sentiero non è altro che una strada bianca carrozzabile (percorribile con suv)


Dopo un chilometro si arriva al bivio, a destra per il rifugio Chiggiato, a sinistra per il rifugio Galassi, noi proseguiamo a sinistra:


Metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook:





Attraversiamo il Rio Diassa:


In lontananza verso est notiamo gli Spalti di Toro:


Un cartello ci ricorda che questi luoghi ispirarono il pittore Tiziano:


Il sentiero prosegue in mezzo al bosco:


e poi si apre mostrandoci le Marmarole:


Sopra l'Antelao si scorge una timida luna:


Una simpatica nuvola:


Monte Antelao, è evidente la tragica frana del 2015 che nel versante opposto ha travolto San Vito di Cadore:


A 5 km dalla partenza e dopo 350 mt di dislivello, (vista la lunga distanza non ci si accorge del dislivello) si trova il bel rifugio Capanna degli Alpini, sosta consigliata per la gentilezza dei gestori che ci offriranno un caffè al nostro ritorno:


Il sentiero riparte subito nel bosco...:


...ma dopo neanche 5 minuti troviamo il ponticello e l'imbocco per il canalone che ci porterà alla cascata delle Pile:


Ah che bella acqua fresca!:


La scala è stata danneggiata da una massa di neve ma con un pò di attenzione si riesce a superarla:


Si sale nel canalone a volte arrampicandosi:


Ed ecco la cascata delle Pile:


Giochi di luce:


Foto di gruppo, nell'ordine Daniele, io (Davide) e Massimo


Ritornando a ritroso giù per il canalone si riprende il sentiero nel bosco:


Sul percorso troviamo Lussy con i suoi padroni:


Qualche Anemone spunta dal sottobosco:


Siamo sotto le Marmarole:


Si intravede il Rifugio Galassi:


Monte Antelao, ancora innevato in questo versante:


Tratto di sentiero:


Unico tratto del percorso in procinto di franare, sarebbe da sistemare un pò:


Ormai siamo quasi arrivati:


Dato il periodo il rifugio è chiuso:


Panorama delle Marmarole dal rifugio:


Val d'Oten appena percorsa, il percorso di ritorno è lo stesso dell'andata:


Al ritorno notiamo che nei pressi della palestra di roccia ci sono dei costoni segnati da un movimento glaciale:


Le nuvole ci regalano questo bellissimo gioco di luci:



Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci liberamente il tuo commento o la tua esperienza su questa escursione