domenica 16 settembre 2018

Rifugio Mulaz - Pale di San Martino - Ascesa dalla Val Venegia

Zona: PALE DI SAN MARTINO
Partenza: Val Venegia (1778 mt)  Parcheggio https://goo.gl/maps/rxEtGNHpjqo a pagamento (7 euro)
Arrivo: Rifugio Mulaz (2571 mt)
Dislivello: 700 m
Difficoltà: E (Escursionistica)
Periodo consigliato: Da tarda primavera ad autunno, neve permettendo
Tempo di percorrenza (escluse soste): 5 h
Distanza da percorrere: 6 km
Cartina Tabacco: n° 22



La prima parte dell'escursione al rifugio Mulaz partendo dalla Val Venegia è praticamente in piano, si attraversa tutta la valle passando per Malga Venegia e Malga Venegiotta costeggiando un bel torrente lungo il quale qualcuno organizza un  tranquillo picnic, la seconda parte invece è abbastanza ripida... si sale di quota velocemente per ripidi tornanti e il sentiero è quasi sempre a pendenza costante.
Si parte dal parcheggio a pagamento (7 euro) della Val Venegia:


Si intravede subito Malga Venegia:


Cartello informatore:


In estate un servizio con carrozza accompagna i turisti fino alla malga Venegiotta:


Il posto ideale per un picnic:


Ed eccoci alla malga Venegiotta:


Dopo malga Venegiotta in breve si arriva alla base della teleferica che rifornisce il rifugio Mulaz, 50 metri dopo parte il sentiero nel bosco che ci porterà appunto al rifugio:



Clicca "Mi Piace" sulla nostra pagina Facebook:





Subito dopo essersi addentrati nel bosco si gira a destra verso rifugio Mulaz:


Il sentiero è ripido ma ben marcato:


Monte Mulaz:


Altri cartelli segnalatori, qui siamo al bivio per baita segantini, ovviamente seguiamo per rifugio Mulaz:


Uno sguardo indietro e vediamo tutta la Val Venegia:


I segnalatori sono stati ricolorati da poco:


Le guglie del Mulaz:


Sono presenti anche dei brevi tratti con fune metallica:



Iscriviti al nostro canale YouTube:





Pregustiamo il paesaggio roccioso, abbiamo abbandonato la parte boschiva del sentiero:


Un altra inquadratura del sentiero:


Uno sguardo all'indietro e scorgiamo il sentiero (strada bianca) che porta alla Baita Segantini:


Il cartello segnalatore ci indica che manca ancora 1 h di cammino:


Si inizia a scorgere il passo Mulaz:


Il sentiero è sempre in costante pendenza:


Ultimo tratto prima del passo Mulaz:


Ed ecco il passo Mulaz:


Passo Mulaz (2619 mt):


Il rifugio Mulaz è una quarantina di metri di quota più in basso rispetto al passo, e da qui si apre un altro paesaggio, a destra il Focobon:


Ecco il rifugio Mulaz:


Sasso Arduini (2582 mt), oltre il quale si scorge il paese di Falcade:


In fondo il monte Civetta:


Ed eccoci arrivati al rifugio Mulaz:


Salutiamo queste montagne e ritorniamo a casa con negli occhi dei panorami fantastici:


La via di ritorno è la stessa dell'andata, nel complesso la salita è abbastanza ripida ma viene ripagata dal movimentato paesaggio a guglie delle pale di San Martino


Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci liberamente il tuo commento o la tua esperienza su questa escursione