domenica 12 luglio 2015

Pale di San Martino, sentiero attrezzato Dino Buzzati, ferrata del Velo e del Porton (EEA) - 2 giorni

Zona: PALE DI SAN MARTINO

Primo giorno:
Partenza: PRATI FOSNE (1326 mt) Parcheggio (coordinate indicative della zona) N 46.204805, E 11.854789
Arrivo: RIFUGIO VELO DELLA MADONNA (2358 mt)
Dislivello: 1000 mt
Secondo giorno:
Partenza: RIFUGIO VELO DELLA MADONNA (2358 mt)
Arrivo: PRATI FOSNE (1326 mt)
Dislivello: 1000 mt
Difficoltà: EEA (Escursionisti Esperti con Attrezzatura)
Periodo consigliato: da Giugno/Luglio ad inizio Autunno (neve permettendo, informarsi chiamando il rifugio)
Tempo di percorrenza: primo giorno 7 h escluse soste, secondo giorno 7 h escluse soste
Cartina Tabacco n° 3


L'escursione proposta oggi deve essere necessariamente percorsa in 2 giorni per la lunghezza e la difficoltà. Si parte da Prati Fosne in val Canali seguendo dapprima il sentiero 719 e poi il sentiero 747, l'avvicinamento al sentiero attrezzato Dino Buzzati è un po' lunghino (3 h), e in gran parte si snoda in boschi ma poi il tratto attrezzato compensa tutta la fatica dell'avvicinamento regalando panorami mozzafiato





La partenza avviene da Prati Fosne in Val Canali:




 L'avvicinamento alla ferrata dura circa 3 ore:
 

Metti Mi Piace sulla nostra pagina Facebook:





Questa roccia sembra un cardinale.. di spalle:


Ci gustiamo il paesaggio:


Uno sguardo indietro:


Massi incastrati:


Vediamo Prati Fosne, la nostra partenza:


Una volta imbragati inizia il divertimento:


Ma chi ha messo quei sassi così in bilico? :-)


Una parte del lungo e affascinante sentiero attrezzato Dino Buzzati:


Scalette:



Dovremo arrivare fino a quella forcella:


Tratto della ferrata:


Finalmente arriviamo al rifugio Velo della Madonna (2358 mt):


Dove assistiamo ad un tramonto stupendo:



Durante tutta la notte si vedono le luci di San Martino di Castrozza, ricordo che quella notte verso le 3.00 vidi una stella cadente dalla finestrella della camerata (il periodo era luglio 2014)


La mattina seguente si parte di buon ora per affrontare la ferrata del Velo e successivamente la ferrata del Porton:


Giochi di luce:


Ancora vertiginose scalette:


Finita la ferrata del Velo, inizia quella del Porton:


Ed ecco il Porton:


Questo è il primo tratto della ferrata, a luglio 2014 risultavano un paio di gradini rotti e uno stato generale di scarsa sicurezza in alcuni tratti, data anche dalla vetustà dell'impianto


Altro masso incastrato:


Arrampicati nel vuoto:


Alla fine della ferrata si giunge al rifugio Pradidali, piccola sosta e poi giù fino alle nostre auto:


Paesaggi fantastici


Quell'anno aveva nevicato parecchio e a luglio c'erano ancora parecchi nevai:


Cartelli CAI:


Verso Prati Fosne:


Uno sguardo indietro, grazie montagna per averci emozionato anche questa volta:

 
 

Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci liberamente il tuo commento o la tua esperienza su questa escursione